La strada vicinale interrompe la prelazione

La Corte di Cassazione, ponendosi in un solco già scavato con precedenti decisioni, ha ribadito nella sentenza n. 19235 depositata il 29 settembre 2015 che la presenza di una strada vicinale ubicata fra due terreni agricoli esclude il diritto di prelazione del confinante, poiché interrompe la contiguità dei fondi. Secondo la Suprema Corte la contiguità materiale tra i fondi, elemento necessario per l’esercizio della prelazione, viene a mancare nell’ipotesi in cui gli stessi siano separati da una strada vicinale poichè Continue Reading ››

Atti che comportano la dichiarazione di pubblica utilità per l’esproprio

Facendo seguito all’articolo pubblicato sulle pagine di questo sito relativo all’indennità di esproprio per un’area edificabile, in cui si evidenzia come il termine fondamentale di cui tener conto sia dato dalla “dichiarazione di pubblica utilità”, è giusto rilevare che essa interviene quando: T.U. Espropri – Art. 12 Gli atti che comportano la dichiarazione di pubblica utilità 1. La dichiarazione di pubblica utilità si intende disposta: a) quando l’autorità espropriante approva a tale fine il progetto definitivo dell’opera pubblica o di Continue Reading ››

Esproprio area edificabile pubblico interesse ed indennità al conduttore

Il quesito cui si intende dare risposta in questo approfondimento è il seguente: in caso di esproprio area edificabile coltivata, “conviene” (economicamente parlando) che sul fondo sia insediato un affittuario per godere di un maggiore indennizzo oppure no? Nel caso, che caratteristiche deve avere questa occupazione? Come noto, la materia degli espropri è oggi disciplinata dal “Testo Unico sugli espropri” ovvero il DPR 327/2001 il quale, all’art.37 prevede espressamente che: 1. L’indennità di espropriazione di un’area edificabile è determinata nella Continue Reading ››

Prelazione Agraria estesa allo IAP (Imprenditore agricolo professionale)

Sintesi delle disposizioni vigenti:   L’art. 1, comma 3 della legge 28 luglio 2016, n.154, prevede un’importante novità per il settore agricolo, in quanto viene modificata ed integrata la legge n° 817/1971, in materia di prelazione agraria per il caso della vendita del fondo confinante. Grazie alla modifica introdotta, l’articolo 7 si arricchisce infatti del nuovo comma 2 bis, come sotto evidenziato: Art.7 . Il termine di quattro anni previsto dal primo comma dell’articolo 8 della legge 26 maggio 1965, n. 590, per l’esercizio Continue Reading ››

Distanze minime recinzioni metalliche e riconfinamento fondi contigui

Si ponga il caso di due proprietari confinanti che decidano di rinnovare la rete di confine ma, anzichè installarne una sola, decidano di mettere ciascuno la propria. Le due reti si troveranno a distanza di pochi centimetri l’una dall’altra, creando un’intercapedine impossibile da ripulire da tutto ciò che vi crescerà all’interno. Il questito cui si tenterà di dare risposta è il seguente: il vicino che ha innalzato in un secondo tempo la nuova rete avrebbe dovuto mantenersi ad una distanza Continue Reading ››

Prelazione agraria su terreno a destinazione edificatoria – insussistenza

Prelazione agraria su terreno a destinazione edificatoria – insussistenza Non sussiste il diritto di prelazione agraria o di riscatto nel caso di vendita di un terreno  a destinazione “non agricola”. Questo quanto ribadito dalla Suprema Corte di Cassazione nella Sentenza 20910 del 17/10/2016 nonchè nella sentenza 19236/2015 di cui si riportano le massime: “In base al chiaro dettato dell’articolo 8, secondo comma, della legge 590/1965, sono esclusi dalla prelazione agraria tutti i terreni la cui destinazione, seppure non edificatoria, sia Continue Reading ››

Prelazione agraria nel giudizio di divisione

Prelazione agraria nel giudizio di divisione Nel caso di vendita di un terreno condotta all’interno di un giudizio di divisione, non si applica l’istituto della prelazione agraria. Questo quanto deciso dalla Suprema Corte di Cassazione in una recente sentenza dello scorso Gennaio, di cui di riporta la massima. “Nella previsione di cui all’articolo 8, comma 2, della legge n. 590 del 1965 – che esclude la prelazione in caso di vendita forzata – va ricompresa anche la vendita disposta nell’ambito Continue Reading ››

Cause Agrarie esenti da contributo unificato

Le cause agrarie, ovvero quelle devolute alla competenza funzionale delle Sezioni Specializzate Agrarie, sono “storicamente” esentate dal pagamento del Contributo Unificato (C.U.), ovvero quel “balzello” che è necessario versare per poter intraprendere un procedimento giudiziale. Trovare l’origine dell’esenzione del Contributo unificato per le cause agrarie è assai arduo, poichè la ricostruzione si perde tra norme fiscali (per loro natura di difficile comprensione, quantomeno ad un giurista), decreti approssimativi, indicazioni mancanti, e soprattutto concetti “non scritti” dai quali ricavare “a contrario” Continue Reading ››

Immobili rurali abitativi: requisiti

Al fine di chiarire quali siano i requisiti da soddisfare per potersi riconoscere  il requisito della “ruralità” agli immobili ad uso abitativo, si riporta il testo dell’art.3 del D.L. 30/12/1993, n. 557 (convertito con L. 26 febbraio 1994, n. 133) nel testo vigente al 28/09/2015. Immobili rurali abitativi: requisiti 3. Ai fini del riconoscimento della ruralità degli immobili agli effetti fiscali, i fabbricati o porzioni di fabbricati destinati ad edilizia abitativa devono soddisfare le seguenti condizioni: a) il fabbricato deve Continue Reading ››

Immobili rurali strumentali: requisiti

Al fine di chiarire quali siano i requisiti da soddisfare per potersi riconoscere ai fini fiscali il requisito della “ruralità” agli immobili strumentali (ovvero non ad uso abitativo), si riporta il testo dell’art.3 bis del D.L. 30/12/1993, n. 557 (Pubblicato nella Gazz. Uff. 30 dicembre 1993, n. 305 e convertito in legge, con modificazioni, con L. 26 febbraio 1994, n. 133) nel testo ad oggi vigente (26/09/2015). Immobili rurali strumentali: requisiti 3-bis. Ai fini fiscali deve riconoscersi carattere di ruralità Continue Reading ››

Frana tra fondi contigui

Come si ripartiscono le responsabilità in in caso di frana tra fondi contigui a dislivello nei centri abitati? E se si trattasse di fondi rustici tra i quali si verifica uno smottamento? In base al disposto dell’art.887 C.C., le spese di costruzione e conservazione del muro di confine, quando il dislivello tra i fondi è di origine naturale, sono a carico del proprietario del fondo superiore fino al piano di campagna di tale fondo, del quale il muro ha funzione Continue Reading ››

Contratti agrari – l’assistenza delle organizzazioni sindacali

I contratti agrari, sono disciplinati nell’ambito del nostro ordinamento giuridico dalla Legge 203/1982 la quale prevede una disciplina vincolante molto severa. In particolare la legge prevede una durata prefissata per i contratti agrari, disciplina i termini del rilascio così come quelli per la corresponsione degli eventuali miglioramenti, pagamenti, etc. Tali elementi sfuggono alla libera contrattazione dei privati in quanto sono prefissati per legge. Unica possibilità di deroga, riconosciuta dall’art.45 L203/82 è quella di farsi assistere nella stipula dalle organizzazioni sindacali Continue Reading ››

Strade vicinali – cosa sono e come sono disciplinate

Spesso si sente parlare di “strade vicinali” intendendo per esse le sole strade bianche di campagna transitabili in fuoristrada o mezzi agricoli, asservite a terreni o poderi. La realtà è differente ed in questo breve articolo intendo far chiarezza sulla natura e sull’inquadramento giuridico delle strade vicinali, pur senza alcuna pretesa di esaustività. Suggerisco la lettura degli approfondimenti “Le Strade Vicinali” e “La manutenzione delle strade vicinali. ” presenti su questo sito e da me pubblicati negli scorsi anni. Strade Continue Reading ››

Etichettatura prodotti alimentari

In calce alla presente si riporta l’estratto delle slide utilizzate Cav. Per. Agr Dr. Luciano Boanini durante l’incontro tenuto il giorno 24 Aprile 2015 con la Camera Civile degli Avvocati di Siena, con il patrocinio del Consiglio dell’Ordine e dell’Associazione per la formazione Forense del Sud della Toscana, relativo alla normativa vigente  in materia di etichettatura prodotti alimentari. Il materiale può essere scaricato cliccando sul seguente link: corso etichettatura prodotti alimentari

Affitto azienda e titoli PAC 2015

Con l’entrata in vigore della nuova Politica Agricola Comunitaria (riforma PAC 2015) si pone il problema di stabilire cosa accade nell’ipotesi di contratti di affitto stipulati in questo periodo, ovvero subito prima dell’assegnazione. Come noto infatti, i titoli verranno assegnati a colui che, in possesso dei requisiti previsti dal regolamento Comunitario, coltiverà il terreno al momento della nuova domanda PAC ovvero il 15 Maggio 2015. Nel presente articolo si vogliono considerare alcune situazioni pratiche che si potrebbero presentare, e la Continue Reading ››

Risarcimento danni da selvaggina agli agricoltori

Spesso ci viene chiesto se gli agricoltori, le cui aziende ricadano all’interno dei territori di cui alle lettere a/b/c dell’art.10 L.152/97 (ovvero oasi di protezione, zone ripopolamento e cattura, centri pubblici di riproduzione) abbiano o meno un diritto ad essere risarciti per i danni causati  alle coltivazioni dalla fauna selvatica. Se la norma che disciplina il settore è unica (L. 157/1992), e quindi identica in tutta Italia, la disciplina d’attuazione è demandata alle singole Regioni con risultati differenti da territorio Continue Reading ››

Vademecum campagna vendemmia 2014 / 2015 – ICQRF

VENDEMMIA 2014 L’ispettorato Centrale Repressione Frodi  (ICQRF) ha pubblicato sul sito del Ministero nella sezione Home → Controlli → Normativa → 2014 il “Vademecum campagna vendemmiale 2014/2015”, disponibile al seguente link (CLICCARE QUI),  riassume la normativa in vigore in merito agli adempimenti delle aziende vitivinicole con specifico riferimento, fra l’altro, ai documenti di accompagnamento, alle dichiarazioni di giacenza, alle operazioni di arricchimento, ai controlli sui sottoprodotti e alle norme sul vino biologico e sugli allergeni.

La situazione dell’ICI sui fabbricati rurali

Alcune recenti pronunce delle Commissioni Tributarie Regionali forniscono l’occasione per fare il punto sulla spinosa questione dell’ ICI sui fabbricati rurali e per evitare gli ultimi colpi di coda di un’imposta ormai quasi del tutto sostituita dall’IMU. Vediamo, dunque, quali sono gli strumenti a disposizioni del contribuente/agricoltore raggiunto da un avviso di accertamento ICI sui fabbricati rurali, ovvero strumentali alla propria attività agricola. Il presupposto dell’Imposta Comunale sugli Immobili è il “possesso di fabbricati, di aree fabbricabili e di terreni Continue Reading ››

Vendita terreni agricoli demaniali e locazione – DM 20/5/2014

Con DM 20-5-2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.176 del 31 Luglio 2014 il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha emanato il decreto “terrevive”, che consente la messa in vendita o in locazione di circa 5.500 ettari di terreni agricoli pubblici, con prelazione agli under 40, in attuazione dell’art. 66, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27. ( VENDITA TERRENI AGRICOLI DEMANIALI ) Il provvedimento individua i terreni coinvolti Continue Reading ››

Pagamenti tramite POS ovvero carte di debito

Il 30 Giugno u.s. è divenuta operativa la disposizione che prevede, per tutti i soggetti che effettuano vendita di prodotti e prestazioni di servizi, di accettare pagamenti tramite POS (rectius, mediante “carte di debito”)  per importi superiori a 30 Euro (Vedi nota 1). L’art.15 (commi 4 e 5)  del D.L. 179/2012, nel testo emendato dall’art.9 comma 15 bis del D.L. 150/2013 (Vedi nota 2), ha modificato le disposizioni previgenti che esentavano dall’applicazione della disciplina tutti quei soggetti il cui fatturato Continue Reading ››