Rivalutazione ISTAT canoni di affitto agrari

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

Secondo una prassi largamente in uso nei contratti di affitto di fondo rustico “in deroga” (quelli stipulati ai sensi dell’art.45 della L.203/1982) il canone di affitto viene rivalutato secondo “l’indice ISTAT per i prezzi al produzione nel settore agricolo”.

Tale disposizione di natura contrattuale, completamente indipendente dalle norme che regolano l’affittanza agraria, viene spesso disapplicata per la difficoltà di reperire gli indici ISTAT in questione.

In considerazione delle numerose richieste, si ritiene opportuno informare tutti i soci che i nostri uffici sono in possesso degli indici di rivalutazione dall’anno 1996 fino al 2004 (ultimo valore ad oggi disponibile).

Tali indici sono altresì reperibili sul sito web dell’ISTAT alla pagina:

http://petra1.istat.it/daticon/#INDICE%20MENSILE%20PREZZI ” sotto la voce “Indice Mensile dei Prezzi”.

Per quanto riguarda invece la rivalutazione dei contratti di affitto non in deroga, ovverosia quelli stipulati nel pieno rispetto della disciplina prevista dalla L.203/1982 (c.d. contratti ad equo canone), con la presente informiamo che nella seduta dello scorso 5 agosto 2005 la Commissione Tecnica Provinciale ex L.203/82, ha stabilito l’adeguamento del canone di affitto dei fondi rustici per l’annata agraria 2004/2005 nella misura del +0,5%.

(A.D. 2005)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail